La tecnica innovativa amata dai pazienti
lunedì 30 giu 2014 Alle ore : 11:25
Alessandra Conforti

Secondo i dati diffusi da AICPE (Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica), pubblicati sulla base di un’indagine fra i chirurghi plastici italiani, il numero delle persone che si rivolgono alla chirurgia e medicina estetica è in continua crescita. Quasi un milione gli interventi eseguiti lo scorso anno (+3,5% rispetto al 2012) che vedono il prevalere di interventi di medicina estetica su quelli di chirurgia, fra questi ultimi si conferma al primo posto fra le richieste la liposuzione anche se, con un calo del 15% rispetto al 2012. Vedere un fisico più tonico e in forma è uno dei maggiori desideri degli italiani che cercano risultati sempre migliori e, soprattutto, da conseguire in modo sempre più veloce. La Lipoemulsione Sottocutanea, una tecnica di rimodellamento dei profili corporei a bassa invasività, va incontro proprio a questo fabbisogno, rivelandosi una tecnica perfetta per chi cerca ottimi risultati in poco tempo. Per quanto la L.E.S.C. non vada assolutamente confusa con una liposuzione tradizionale, risulta una tecnica innovativa e all’avanguardia che permette trattamenti ambulatoriali, con una rapida esecuzione e l’assenza di attività di convalescenza, con un recupero quasi immediato delle regolari attività del paziente. Ideale nel trattamento di casi in cui i pazienti stiano seguendo particolari programmi dietetici e vogliano perfezionare i risultati raggiunti, nonché nel trattamento di adiposi localizzate e di pannicolopatie. Se la tecnologia che prevede l’emulsione delle adiposità mediante ultrasuoni, non è una novità in ambito medico, il nuovo macchinario che genera ultrasuoni è davvero rivoluzionario. Esso consente infatti, attraverso una particolare metodologia, di portare a termine un intervento minimamente invasivo, in piena sicurezza e non doloroso. Gli ultrasuoni sono erogati mediante una sottilissima sonda di soli due millimetri, di conseguenza l’incisione di entrata non avrà maggiori dimensioni, e sciolgono il grasso in modo omogeneo senza intaccare le strutture vascolari e nervose presenti nel tessuto trattato. Oltre ad essere estremamente facile nel suo utilizzo, con la L.E.S.C. non si va incontro a denaturazione proteica in quanto la cannula non scalda, non si riscontrano avvallamenti, perché gli ultrasuoni lavorano a ventaglio, né ematomi e soprattutto, non si incorre in rischi di embolie. Tutto questo in poco tempo, con una seduta che dura all’incirca 60 minuti e che garantisce al paziente un risultato sicuro e subito visibile.

Condividi nei social network  

Indicaci il tuo apprezzamento nei social network  
news
a project by
project by Webmouse - web & communication
ASSOCIAZIONE MEDICA LESC
Sede: via Nino Oxilia 22 - 20127 Milano (MI)
Contatti Email. info@lesc.it